COMUNICAZIONE DIGITALE, MULTIMEDIALITÀ, ENTERTAINMENT, BIG DATA, INTERNET OF THINGS. UN MONDO CHE I CREATIVI DI OGGI DEVONO CONOSCERE PER DIVENTARE PROFESSIONISTI AGGIORNATI NEL PROSSIMO FUTURO.
Il modo più semplice per definire la ‘comunicazione digitale’ consiste nel dire che essa comprende tutte le iniziative di comunicazione, pubblicità e marketing veicolate attraverso strumenti di natura digitale: piattaforme web, mobile application, sistemi multimediali, giochi e applicazioni interattive, digital signage, realtà virtuale e aumentata, ontologie semantiche, ecc. È un ambito vastissimo, che peraltro tende ad ampliare continuamente i propri confini sia dal punto di vista dell’innovazione tecnologica sia da quello delle modalità di impiego a fini informativi, commerciali e di entertainment.
Il principale obiettivo del Corso triennale in “Digital Communication design” è quello di formare figure professionali che, senza rinunciare alle consuete prerogative dei ‘creativi’ (fervida immaginazione, pensiero laterale, cultura letteraria e iconografica, gusto estetico e sensibilità artistica), siano in grado di dialogare con il pubblico attraverso i media digitali e di sfruttare le opportunità offerte a ciclo pressoché continuo dagli sviluppi della computer science.
Il Corso si struttura in 3 macro-aree, di cui una si concentra sugli skill eminentemente ‘creativi’ (sviluppo delle capacità associative, copywriting e gestione contenuti, art direction e design in genere), un’altra sul background culturale e informativo necessario a chi opera in questo ambito (storia dei nuovi media, modelli di business digitale, fondamenti di informatica e di ergonomia), e un’altra ancora sulle competenze tecniche propriamente dette (software applicativi, programmazione in ambiente web e mobile, search engine optimization, gestione dei social media e tecniche di project development). Un’attenzione particolare è infine dedicata alle tecnologie semantiche, al big data e a internet of things.
Ognuno di questi aspetti viene affrontato sia dal punto di vista teorico-concettuale, sia – e questo è un indubbio fattore qualificante rispetto ad altre esperienze universitarie – dal punto di vista concreto-applicativo attraverso progetti realizzati in collaborazione con aziende leader di settore.

DIPARTIMENTO DI DIGITAL COMMUNICATION DESIGN

Percorso triennale in Progettazione Grafica ed Editoriale – indirizzo Design della Comunicazione – Digital Communication
Lingua: italiano  
Piano di studi triennale

SETTORE SCIENTIFICO ACCADEMICO

AMBITO DISCIPLINARE

ATTIVITÀ FORMATIVE DI BASE

 

Scienze della comunicazione

Teoria della comunicazione

Tecniche di produzione grafica

Tecniche di impaginazione

Storia e cultura della comunicazione

Storia delle comunicazioni visive

Tecniche informatiche multimediali

  • Elaborazione digitale dell’immagine

  • Informatica multimediale

  • Elementi di informatica per il design

  • Elementi di programmazione

Metodi e strumenti per la rappresentazione

Metodi e strumenti della rappresentazione

Scienze matematiche e fisiche

Matematica per il design

CFA

36 CREDITI

   

ATTIVITÀ FORMATIVE CARATTERIZZANTI

 

Tecniche e linguaggi della comunicazione

  • Comunicazione della marca

  • Linguaggi multimediali

  • Tecniche di scrittura per i media

Progettazione grafica dell’immagine

  • Progettazione grafica

  • Progettazione grafica dell’immagine

Tecniche di rappresentazione e comunicazione del progetto

Tecniche di comunicazione del progetto

Metodologia della progettazione

Metodologia della progettazione

Progettazione multimediale

  • Linguaggi e applicativi multimediali

  • Video digitale

  • Sound design

  • Design multimediale

  • Applicativi multimediali

  • Discipline caratterizzanti di indirizzo attivate su proposta del Consiglio Accademico

Design della comunicazione

  • Art Direction

  • Web project management

  • Design degli eventi

Design dei sistemi

Discipline caratterizzanti di indirizzo attivate annualmente su proposta del Consiglio Accademico

CFA

84 CREDITI

   

ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE

 

Analisi e rappresentazione della forma e del progetto

Tecniche e linguaggi della rappresentazione

Scienze e linguaggi della percezione

Teoria della percezione

Sociologia e antropologia della comunicazione

Sociologia della comunicazione

Progettazione grafica dell’immagine

Fotografia

Economia e gestione delle imprese

Marketing

Gestione dell’attività professionale

Gestione dell’attività professionale

CFA

33 CREDITI

Lingua inglese

 

CFA

4 CREDITI

Autonome

 

CFA

9 CREDITI

Tirocinio

 

CFA

9 CREDITI

Tesi

 

CFA

5 CREDITI

 

totale 180 CREDITI

DIGITAL COMMUNICATION DESIGN, ORARI PER L’ANNO ACCADEMICO IN CORSO
L’apertura dell’Anno Accademico è prevista all’inizio di ottobre, con la consueta cerimonia di inaugurazione.

Le lezioni ordinarie hanno inizio la settimana successiva, secondo gli orari e giorni comunicati per le singole materie, e si svolgono dal lunedì al venerdì; occasionalmente possono essere inserite attività il sabato. Eventuali lezioni straordinarie e incontri seminariali sono comunicati con il dovuto preavviso rispetto alla data dell’attività stessa.
Le lezioni e il relativo orario seguono in via ordinaria il calendario pubblicato nella Bacheca Studenti prima dell’inizio dei singoli semestri.
E’ buona norma consultare quotidianamente l’orario affisso in bacheca per verificare eventuali variazioni e le aule in cui si svolgeranno le lezioni.

DIGITAL COMMUNICATION DESIGN – CALENDARIO
Inaugurazione Anno Accademico – 2° e 3° anni: ottobre – 1° anni: ottobre I Semestre – 2° e 3° anni: da ottobre a gennaio – 1° anni: da ottobre a gennaio Design Workshop – solo 2° e 3° anni – febbraio II Semestre – da febbraio a maggio Sessione esami e tesi: – I sessione ordinaria: febbraio – II sessione ordinaria: giugno (1° e 2° anni) – II sessione ordinaria: giugno (3° anni) – I sessione straordinaria: giugno – II sessione straordinaria: settembre – sessione ordinaria di tesi: da giugno a luglio Settimane di sospensione lezioni ordinarie: –  febbraio (1° anni) – da gennaio a febbraio (2° e 3° anni) – giugno

Durante queste settimane lo studente è tenuto a garantire la disponibilità a partecipare a eventuali lezioni aggiuntive o di recupero. Il calendario potrebbe subire variazioni che verranno debitamente comunicate.

DIGITAL COMMUNICATION DESIGN, INFORMAZIONI SULLA SESSIONE ESAMI PER L’ANNO ACCADEMICO IN CORSO
L’ammissione alla sessione ordinaria d’esame (2 per anno accademico) è subordinata alla regolarità della posizione amministrativa, alla frequenza minima obbligatoria alle lezioni e – se previste – al superamento delle verifiche intermedie indicate per singola materia.

In caso di mancato superamento di uno o più esami nella sessione ordinaria, lo studente potrà accedere agli appelli della sessione straordinaria d’esame (2 per anno accademico).
Il mantenimento della borsa di studio è vincolato al superamento degli esami e al conseguimento di una media specifica. Per i dettagli, fare riferimento al Regolamento per le Borse di Studio contenuto nel bando.
Il dettaglio delle norme che regolano l’accesso alle sessioni d’esame è contenuto nel Regolamento di Istituto, consegnato annualmente agli studenti e disponibile presso l’Ufficio Didattico.

Sessione esami e tesi: 1° sessione ordinaria: 2° sessione ordinaria: – 2° sessione ordinaria1° sessione straordinaria: 2° sessione straordinaria: sessione ordinaria di tesi:

DIGITAL COMMUNICATION DESIGN, TESI
Per conseguire il titolo di studio, al termine del terzo anno di corso, lo studente IAAD deve presentare due tesi: una Tesi di Classe e una Tesi Individuale, oltre al Portfolio personale.
La Tesi di Classe, differente per ogni specializzazione e da realizzare in gruppi di lavoro, consiste nella realizzazione di un progetto indicato dall’Istituto, coerente con i vari temi trattati all’interno del percorso di studi.
La Tesi di Classe è svolta con la supervisione del Coordinatore di Dipartimento e dei Docenti del 3° anno, con il supporto di interventi esterni – aziende partner e relativi referenti.
La Tesi Individuale consiste nello sviluppo di un progetto individuale che lo studente deve svolgere in totale autonomia, individuando un tema, un’azienda partner con relativo referente (Relatore Esterno) e un supervisore all’interno del corpo docente IAAD (Relatore Interno).
La sessione ordinaria di tesi è prevista annualmente .

Quota d’iscrizione 1.200 euro
Retta di frequenza 6.600 euro
Totale 7.800 euro