IAAD IAAD
Corso Master

MASTER IN VISUAL AND WRITING STORYTELLING

IAAD. e Scuola Holden uniscono le proprie eccellenze nel Master in Visual and writing storytelling

Sede:

Torino
IAAD.
Scuola Holden

Inizio:

APRILE 2023

Durata:

10 MESI
IAAD. e Scuola Holden uniscono le proprie eccellenze nel Master in Visual and writing storytelling

Scuola Holden e IAAD. uniscono le proprie eccellenze nel Master in Visual and writing storytelling – Tra parola e immagine: strumenti professionali per nuovi narratori, un percorso innovativo volto a formare professionisti in grado di integrare parola e immagine per ideare, costruire, esprimere nuovi racconti declinabili nei diversi ambiti della comunicazione.

IAAD. e Scuola Holden uniscono le proprie eccellenze nel Master in Visual and writing storytelling

Scuola Holden e IAAD. uniscono le proprie eccellenze nel Master in Visual and writing storytelling – Tra parola e immagine: strumenti professionali per nuovi narratori, un percorso innovativo volto a formare professionisti in grado di integrare parola e immagine per ideare, costruire, esprimere nuovi racconti declinabili nei diversi ambiti della comunicazione.

DETTAGLI DEL MASTER IN VISUAL AND WRITING STORYTELLING

Inizio: Aprile 2023
Durata: 10 mesi
Lingua: Italiano
Sede: Torino
Coordinatore: Andrea Bozzo

Possibilità di integrare il percorso con il Preliminary Module in Graphic Design (Febbraio – Aprile 2023)

Introduzione al contesto

Mai come oggi sentiamo l’urgenza di immaginare percorsi inediti che portino a professioni nel campo della comunicazione più adeguate al mondo che stiamo abitando, un mondo percorso da trasformazioni epocali che, se da una parte obbligano a riposizionarsi, dall’altra aprono a nuove opportunità e a nuovi strumenti (pensiamo, per esempio, a quello che capita nell’ambito dell’informazione, a partire dai mezzi quali giornali, televisione, podcast, fino ad arrivare alle modalità di fruizione).

Non c’è nulla di nuovo sotto il sole, beninteso, cambiano le esigenze e cambiano le regole del gioco ma, a fronte della domanda di competenze e figure professionali che queste mutazioni richiedono, come agenzie formative di alto livello ci sentiamo in dovere di dare una risposta didattica e culturale che si coaguli attorno alla formazione di professionisti che siano in grado di interpretare e sviluppare queste nuove tendenze. Se si ripercorrono le mutazioni della comunicazione moderna (per convenzione, diciamo dall’inizio del ‘900 a oggi), si capisce chiaramente come il contesto (la politica, la sociologia, le scoperte scientifiche e tecniche, i conflitti, ecc.) ne abbia orientato il percorso.

Se l’affermazione del fordismo e del soggetto “massa” ha contribuito a produrre la grafica come linguaggio universale, servendosi di strumenti come il marchio, la brand identity (il caso Peter Behrens e AEG, ad esempio) o l’infografica (La tube o il sistema Isotype), e indicato il/la progettistə graficə come sacerdotə di un nuovo mondo, così la modernizzazione e i consumi massificati hanno portato alla ribalta i pubblicitari, per lasciare successivamente campo libero, di fronte alla digitalizzazione e alla frammentazione dei mezzi e degli strumenti, a informatici, strategist e content creator.

E oggi?

La figura emergente è un/a professionista che sappia muoversi con agilità sul crinale delle comunicazioni, che sia in grado, cioè, di padroneggiare linguaggi tra loro diversi, come la parola e l’immagine, al fine di formare, attraverso la contaminazione, nuovi racconti. Una figura in grado di assumere la direzione creativa di un progetto di comunicazione, dal below the line all’ADV, dall’editoria alla comunicazione politica, dalla serialità ai nuovi canali digitali.

Master program

L’obiettivo del Master è potenziare il processo creativo dei/delle partecipanti, aggiungere quella parte che manca esattamente come se si imparasse una nuova lingua. In questo modo, un/a designer visivə affiancherà alle proprie competenze la potenza della parola (scritta o parlata) e un/a narratorə acquisirà la forza delle immagini.

Tenuti insieme dal filo comune del raccontare abbiamo individuato tre ambiti definiti, e una serie di workshop trasversali, i FUORIPISTA. La metodologia didattica del Master si articola in momenti di didattica, sempre di natura progettuale, e particolare rilevanza didattica hanno i momenti di presentazione e revisione con docenti e colleghə.

Ogni modulo sarà composto da:

  • SCRITTURE
    • Scrittura Fiction. Un percorso sulle fondamenta delle tecniche di scrittura per racconto e romanzo.
    • Copywriting. L’altra faccia del percorso di scrittura che si focalizza sul gesto di scrivere per raccontare i prodotti, intesi in senso lato.
    • Sceneggiatura. Scoprire i meccanismi, le regole e i segreti della scrittura cinematografica e trasformare una trama in uno script. Questo percorso integrerà quello sulla scrittura formando dei narratori a 360°.
  • IL RACCONTO ORALE
    • Oralità & Pitching. Dalle basi del parlare ad alta voce fino al public speaking, con una particolare attenzione nella costruzione ed esposizione di brief e, in generale, delle proprie idee creative di fronte a un pubblico.
      L’iter didattico si concluderà con un focus sulle tecniche del pitching: un laboratorio pratico in cui gli allievi si eserciteranno a esporre un progetto in pochi minuti, workshop propedeutico alla presentazione finale dei propri lavori di fronte alle aziende.
  • IL RACCONTO VISIVO
    • La percezione. Un percorso che porterà gli/le studentə a indagare il funzionamento del rapporto con le immagini, dalle reazioni fisiche, neurologiche e biologiche che suscitano, al peso del contesto culturale, sociale e storico.
    • La composizione. Come si costruiscono le immagini? Qual è il rapporto tra tecnica e intuizione? È possibile decodificare il proprio processo creativo? Come si struttura quella stanza delle meraviglie che possa contenere ed espandere il proprio patrimonio visivo? E infine: come si risponde alle esigenze del committente e della tipologia di pubblico?
    • L’uso. Come si usano le immagini? Grafica, fotografia, video o illustrazioni ad esempio, sono elementi visivi che modificano e determinano il racconto a seconda degli ambiti in cui operano, che siano quelli più tradizionali (moda, food, editoria), o le nuove frontiere digitali (meme, TikTok, AI).
      Imparare a sfruttare le potenzialità delle immagini e a riconoscere gli stilemi dei diversi ambiti per integrarli, reinterpretarli o richiamarli a seconda dell’obiettivo tipo di racconto è l’obiettivo di questa parte del Master.
  • FUORIPISTA
    Quattro incursioni fuggevoli per decostruire quello che si crede di sapere per guardarlo da un nuovo punto di vista.
    • Meraviglie. Allenarsi allo stupore e allo straniamento guardando con occhi nuovi il già visto, attraverso la scoperta e l’esplorazione di mondi creativi, che credevamo di conoscere, che sia l’arte rinascimentale o le culture pop.
    • Vacillazioni. La precarietà del mondo che abitiamo in questi tempi disorienta. Ci sono poche certezze, molti trabocchetti e una miriade di possibilità. Impareremo un equilibrio dinamico, che ci permetterà di far tesoro degli scossoni.
    • Pressure. Un laboratorio pratico per salvarsi la pelle in ogni occasione. La prosecuzione laboratoriale del fuoripista dedicato all’Instabilità. Sarà costituito da prove a sorpresa in cui gli/le allievə si troveranno in situazioni di “crisi” da risolvere nel più breve tempo possibile.
    • Palestra. Letture, visioni, visite, viaggi, scoperte ed esplorazioni che comprendono libri, film, serie, fumetti, negozi, musei e tutto quello che si può guardare. Stimoli per ampliare il proprio bagaglio culturale e arricchirlo di nuovi spunti che, sorprendentemente, potrebbero diventare utili per il proprio mestiere.

MODALITÀ DI EROGAZIONE, FREQUENZA E PARTECIPAZIONE

La didattica del Master è caratterizzata da lezioni frontali e laboratori a frequenza obbligatoria. Allo/a student​​ə è richiesta la partecipazione attiva ai corsi e un puntuale adempimento di tutti gli assignments che verranno proposti durante i corsi. Inoltre, sarà richiesto allo studente di elaborare un progetto finale che sarà valutato dalla commissione in sede d’esame.

Le lezioni si svolgeranno presso le sedi di Scuola Holden e IAAD.

Durante l’anno accademico, Scuola Holden e IAAD. potranno organizzare visite didattiche presso aziende, mostre e musei, workshop speciali, incontri con professionistə di particolare rilievo.

Informazioni generali

CANDIDATURA

Le domande di candidatura devono contenere i seguenti documenti:

  • Curriculum Vitae
  • Lettera di presentazione
  • Eventuale Portfolio

Il Coordinatore del Master, assistito dal Consiglio di Corso, valuterà le candidature ricevute.

Holden e IAAD. si riservano il diritto di chiedere al/alla candidatə, quando ritenuto necessario, un ulteriore colloquio. Il risultato della candidatura sarà comunicato dall’Ufficio Orientamento a ciascun/a candidatə.

I/le candidatə che non hanno familiarità con la comunicazione visiva potranno iscriversi al Preliminary Module in Graphic Design (Febbraio – Aprile 2023), volto a trasmettere le competenze grafiche necessarie per accedere al Master.

Tesi

Ogni edizione del Master prevede lo sviluppo di un progetto di tesi in collaborazione con un’azienda del settore. Il percorso progettuale si sviluppa attraverso un primo momento di briefing con l’azienda e successivi incontri di confronto con i/le referentə dell’impresa partner sino ad arrivare alla discussione finale della tesi.

Career Service

Al fine di riservare ai/alle propri/e studentə le migliori opportunità offerte dal mercato del lavoro nell’ambito delle professioni creative, IAAD. gestisce i contatti tra studentə e mondo professionale, promuovendo i profili dei/delle propri/proprie diplomatə e masteristə presso le principali realtà del mercato. Grazie a una rete di relazioni con i settori di riferimento, IAAD. dispone di un database aziende, regolarmente aggiornato, che si rivolgono costantemente all’Istituto per la selezione di giovani risorse da inserire nelle proprie strutture.

Profili professionali in uscita

Il Master si propone come percorso di perfezionamento per tutte le professioni inerenti la Comunicazione, tra queste:

  • Consulente di comunicazione (per Imprese e Istituzioni)
  • Art director
  • Copywriter
  • Storyteller
  • Content creator
  • Photo editor,
  • Ricercatore iconografico


EVENTI


Faculty

Altri corsi Master