Communication design – 2016
Designer freelance – Executive editor presso Gute Process

Classe 1993, Alberto inizia già alla fine del liceo a curare identità e siti web per piccole realtà torinesi. Entra all’Istituto di Arte Applicata e Design con una borsa di studio al merito, proseguendo parallelamente l’attività di freelance. L’incontro con altri designer a Milano nell’autunno 2014 segna un punto di svolta, introducendolo a uno studio più approfondito dei maestri della grafica e dell’architettura, da cui nascerà una ricerca concettuale e formale di spiccata matrice moderna. In occasione dello stage universitario presso Munari Design a Piacenza, partecipa alla creazione dell’Archivio della Grafica Italiana. La griglia modulare ultimata nel 2015 per lo stesso progetto, denominata Uniweb, è uno dei lavori esposti alla XXI Triennale di Milano all’interno della mostra New Craft. Laureato nel 2016, dopo un progetto di tesi con il Museo d’Arte Orientale di Torino, inizia proficue e frequenti collaborazioni con gli studi Systems (Londra), Rationale (Seattle), Libre (Torino) e Munari (Piacenza) oltre a curare progetti culturali locali. Le stesse collaborazioni lo vedono oggi impegnato su importanti progetti fra cui spicca la Fondazione Luigi Ghirri. Nel gennaio 2017 esce il primo numero di Gute Process, il magazine online di critica del graphic design fondato con Michael Klein, a cui Alberto contribuisce come editore esecutivo.

 

“Il tempo è un aspetto fondamentale nella crescita di un designer, a cui spesso non si fa caso quando veniamo abituati a volere tutto e subito. Prima ancora di aver conosciuto amici e colleghi competenti nelle aule, devo essere grato allo IAAD per aver potuto dedicare tre anni concentrandomi esclusivamente su ciò su cui mi faceva piacere lavorare”.