Communication and Graphic design – 2008
Art Director in Ferrero

Mi confronto principalmente con campagne tv, stampa, digital e social, senza tralasciare l’amore e la cura per la grafica pura e l’illustrazione che costituiscono una parte essenziale del mio lavoro. Btl e packaging sono i temi classici e ricorrenti della grafica, quindi anche loro fanno parte delle competenze che metto in campo ogni giorno. Altre esperienze parallele che portano sempre una ventata di novità e upgradano il mio profilo sono legate all’aiuto regia, alla post-produzione fotografica e alla street art. Inoltre sono in coppia con un copywriter molto capace (Mimmo de Musso), il che ci permette di lavorare su qualsiasi creatività in maniera completa.

Per quanto riguarda la mia esperienza allo IAAD posso dire ho cominciato questa scuola con la consapevolezza di aver capito in cosa applicarmi parallelamente all’avere una sola chance (tant’è che tentai il colloquio personale per l’ammissione con 6 mesi di anticipo).
L’alternativa era il settore metalmeccanico da cui arrivavo. Quindi da qui la volontà di sfruttare quantomeno questa possibilità al meglio. Lo IAAD mi ha dato gli strumenti e le credenziali per renderlo possibile (devo a voi il colloquio che mi ha permesso di essere qui oggi). A cavallo tra la vecchia sede e quella di corso Re Umberto, con una classe di poche persone ma molto eterogenea ho assimilato tutto il possibile e devo dire che è servito.