Torino incontra Bologna: due città che si somigliano più di quanto la percezione comune lasci immaginare. Città universitarie dalla forte identità storica e dal grande fermento culturale e sociale.

La cultura è, infatti, uno degli elementi più importanti della reputazione di Torino nel mondo: nel 2008 è insignita da ICSID – International Council of Societies of Industrial Design – del titolo di prima World Design Capital, mentre nel 2015 UNESCO le riconosce il titolo di Creative City for Design, unica città italiana vincitrice tra 28 città in 19 paesi. Bologna mantiene immutato nei secoli questo carattere: proprio nel capoluogo emiliano nel 1088 venne fondata la prima università del mondo occidentale. Nel 2000 l’Unione Europea la nomina Capitale Europea della Cultura, mentre, nel 2006, è Città della Musica per UNESCO.

IAAD incontra Bologna mixando tradizione e innovazione, storicità e cultura contemporanea, creando un’identità dinamica attenta alle richieste del nuovo territorio e aperta al cambiamento. La Città di Bologna, l’Università e le Istituzioni locali collaborano con IAAD, a riprova del fatto che per l’università torinese aprire una sede in un’altra città è un preciso impegno culturale e di condivisione di esperienze e saperi, nella direzione di una crescita comune.

IAAD Bologna sorgerà in una posizione strategica nel centro cittadino, già sede di altri atenei e non distante dalla stazione ferroviaria.

Nel 2016 IAAD organizzerà, nella nuova sede, conferenze, workshop ed eventi per accompagnare l’apertura ufficiale che coinciderà con l’inizio dell’anno accademico 2017-2018. La sede di Bologna sarà progettata in modo da mantenere il family feeling IAAD attraverso funzioni, colori e stili consolidati, mettendola in sintonia con il contesto e il territorio.