Scegli la sede IAAD. che preferisci

Benvenuto/a in IAAD.

Per offrirti un’esperienza personalizzata abbiamo bisogno che ci indichi la sede IAAD. di tuo interesse.

IAAD IAAD
Alessandro Pennese, alumnus IAAD. ci racconta il suo Progetto di Tesi in Product Design

THESIS PROJECTS

Un progetto di tesi in Product design dedicato all’industria agricola

Alessandro Pennese, alumnus IAAD. ci racconta il suo viaggio creativo per il suo Progetto di Tesi in Product Design realizzato in collaborazione con WA+CH Studio.

Un progetto che mira a sostituire il lavoro manuale con macchine per migliorare le condizioni dei dipendenti e la sicurezza: un veicolo elettrico autonomo per ottimizzare un’azienda agricola e la sua logistica, migliorando di conseguenza l’efficienza, la produttività e la qualità delle colture, riducendo i costi.

Alessandro Pennese, alumnus IAAD. ci racconta il suo viaggio creativo per il suo Progetto di Tesi in Product Design realizzato in collaborazione con WA+CH Studio.

Un progetto che mira a sostituire il lavoro manuale con macchine per migliorare le condizioni dei dipendenti e la sicurezza: un veicolo elettrico autonomo per ottimizzare un’azienda agricola e la sua logistica, migliorando di conseguenza l’efficienza, la produttività e la qualità delle colture, riducendo i costi.

Leggi la trascrizione dell’intervista ad Alessandro Pennese

sul suo progetto di tesi in Product design

Ciao, sono Alessandro Pennese, mi sono diplomato al corso di Product design in IAAD.

Raccontaci il tuo progetto

Il mio progetto di tesi si intitola “Vktor” ed è un veicolo autonomo per la gestione delle aziende agricole: si tratta di un veicolo dotato di un singolo cingolo che, lavorando singolarmente o a più moduli, è in grado di controllare e gestire quella che è un’azienda agricola e tutti i lavori annessi alle colture e alla gestione dei magazzini.

Ho svolto il progetto in collaborazione con Studio WA+CH che è uno studio con sede a Milano e Taipei: si occupano principalmente di design industriale e IOT design, e sono appunto specializzati nella progettazione industriale ma con uno sguardo più rivolto a tutto quello che è il mondo più ingegneristico e il mondo, diciamo, di tutti quegli oggetti tecnologici che tendono a lavorare in modo autonomo e a collaborare tra di loro, sostituendo quello che è il lavoro umano.

Com’è stata la collaborazione con l’azienda?

La collaborazione con l’azienda è stata in realtà abbastanza lineare perché ero già in contatto con questi ragazzi per precedenti lavori che abbiamo svolto insieme, sempre in ambito di design industriale e visualizzazione del prodotto: è stato molto interessante lavorare con loro, cosa che tutt’oggi continuo a fare, perché mi ha dato anche la possibilità, senza impegnarmi in studi particolari, di migliorare quello che è l’approccio alla progettazione, alla lingua inglese, soprattutto e sicuramente, anche se sono dei ragazzi giovani, sono un team di grandi professionisti con molta esperienza.

Come sei stato supportato da IAAD.?

Dal punto di vista della scuola sono stato supportato molto, sia per quanto riguarda l’attenzione del mio docente, del mio relatore interno Tommaso Caldera, ma anche da tutto quello che è lo staff di IAAD., tutta la segreteria che mi ha supportato durante la fase preliminare di documentazione e mi ha anche mostrato particolare interesse durante lo svolgimento del mio progetto di tesi, dandomi la possibilità di mostrare quelli che erano i primi step di avanzamento durante il periodo degli open day.

Ciao a tutti, ciao a tutti i ragazzi che sono stati in corso con me e ciao a tutti quelli che avranno l’opportunità di frequentare IAAD. e tutti i suoi corsi.


Scopri gli altri Progetti di Tesi in design degli/delle studentə IAAD.