Digital Communication design – 2018

Communication Manager – TheLab

Da grande voglio fare il direttore d’orchestra!

Non si può.

Liceo scientifico, latino, matematica, qualche rimprovero e tanta musica. Musica ascoltata, suonata, registrata.

“Sì, ma di lavoro che fai?” Sorrido, e dico “sound engineer in ambito pubblicitario”. Bella però questa pubblicità.

Mentre scelgo tra copy e art, esce Google Material Design: adesso il mantra è UX, UX, UX.

Entro allo IAAD. Tre anni di nuovo, interessante, sfidante, elegante e qualche volta massacrante Design.
Aggiungere qualche progetto da freelance e mescolare a piacere.

Ora ho una laurea in tasca, una tesi con CNH, la certezza di una professione dal nome strano: ma alla fine, cosa fa uno strategist?
Alla fine non sono spartiti, ma piani di comunicazione. Oggi faccio comunicazione con una banda di nerd in TheLab, per lanciare app e startup che vogliono conquistare il mondo.

Adesso sono grande, e faccio il direttore d’orchestra.

“Ho vissuto l’esperienza in IAAD consapevole del duplice privilegio di imparare da dei futuri colleghi e allo stesso tempo poter sbagliare in un ambiente protetto. Questo mi ha permesso di poter valutare diverse direzioni di carriera, scoprendone una che prima non avrei considerato. Auguro a tutti di riuscire a individuare l’intersezione tra le attività verso cui siamo predisposti e quelle richieste dal mercato. Se dovessi cercare l’Ikigai, partirei dallo IAAD”.